.
 
 
 
 

 

 

Storia del Premio letterario

 

"Beni culturali: nell'arte il sentimento del tempo"

1° premio letterario

      Per memoria storica

      Per un presente dignitoso

      Per il  futuro  dei  nostri  figli

     Un premio letterario imperniato su preservazione rispetto, valorizzazione, promozione, fruizione e gestione dei beni culturali per capirne “il sentimento del tempo” ha lasciato impassibili o infastiditi gli amministratori della Città di Acireale.

     Tutto questo, che dovrebbe suscitare sensibilità crescente negli abitanti di una città dalle ormai più che velleitarie vocazioni turistiche, non attecchisce nella “cultura” dei funzionari, non interessa la politica ed i suoi “cantori”.

     Muore lentamente, si spegne e svanisce il pensiero creativo degli artigiani e degli artisti che espressero con la maestosità delle loro opere la magnificenza del sentimento del tempo per le opere dell’arte.

     Tutto quello che viene lasciato al degrado culturale viene distrutto e non potrà mai essere ricreato. “La cultura genera curiosità - l’incultura genera ignoranza”.

     Rosario Rigano

Scopo dell'Associazione Culturale editrice

"Accademia di Arti e Culture"

 

Il 2° Premio (2^ edizione)

   Nota alla seconda edizione: Ha sponsorizzato, con grande successo. l'impegno sociale un comitato cittadino denominato "Civica Mente per Acireale" il cui scopo è studiare e diffondere la cultura ed il rispetto del territorio e del patrimonio culturale, le tematiche della difesa dell'ambiente e della salute, per la pulizia e il decoro della città, per l’arricchimento della dotazione dei servizi con particolare riferimento alle problematiche legate alla vivibilità del territorio acese, nel rispetto delle norme vigenti.

Il 4° Premio è storia dei nostri giorni, è già stato presentato e sarà imperniato sul Parco Archeologico e Paesaggistico "Valle dell'Aci".